Nicola Mingo

 In Interviste
Download PDF

“A Partire da Wes Montgomery … … …”

Intervista a Nicola Mingo

di Pierluigi Sassetti

Sassetti: l’accademia?

Nicola: no, non ce l’ho con l’accademia. Io sono un musicista molto accademico. Ho studiato in conservatorio. Però sono consapevole che non tutto si può risolvere con l’accademia e con l’accademismo. Ci sono musicisti che non riuscirai mai a comprendere se li analizzi con parametri accademici. Uno di questi appunto è Wes Montgomery. Per capire Wes è necessario uscire dall’accademia. Wes era autodidatta, ne sapeva di armonia, ne sapeva di chitarra e di come si suona, ma secondo me era un musicista che aveva suonato tanto, ma veramente tanto. Non è certamente stato uno studioso dello strumento come John Coltrane. Coltrane si comprende perfettamente che se ne è stato per molto tempo a buttare giù armonie e tabelle. Ci sono dei video che mostrano Coltrane che una volta messo davanti ad uno schema armonico fa qualcosa che sembra più un esercizio, esercizio che poi diventa una grandissima produzione musicale. Lui era molto matematico: il triangolo, il tritono e tutta quella roba lì. Insomma, detto in parole molto ma molto semplici, Wes Montgomery semplificava mentre Coltrane complicava. La musica all’ascoltatore può arrivare o non arrivare e sia Wes che Coltrane arrivavano all’uditore, ma mediante strade diverse, modi diversi, approcci diversi. Coltrane non è un ascolto facile, ci si arriva per gradi.

Sassetti: se ci si arriva.

Mingo: giusto, se ci si arriva.

Sassetti: poi Coltrane aveva tutto il suo approccio religioso alla musica.

Mingo: quel periodo lì, il dopo Giant Steps, come Ascension è certamente una musica più articolata, più difficile.

Sassetti: certo.

Mingo: insomma, ben venga l’accademia, che è importante, però il risultato finale deve essere sempre la musica che produci.

Sassetti: Wes Montgomery è sempre stato accusato di essere una persona anche un po’ ordinaria, per il fatto che non fosse inserito nel cliché dell’artista a tutti i costi.

Mingo: e secondo te questo è un valore o una pecca?

Sassetti: secondo me questo è un valore!

Mingo: è certamente un valore, perché era un uomo che viveva bene la sua vita e la sua musica. Dietro allo strumento c’è sempre l’uomo e tu quando suoni esprimi tutto te stesso.

Sassetti: musica come mestiere.

Mingo: musica come mestiere come tutti gli altri mestieri, certo. Ma c’è il problema che Wes Montgomery non era un mestierante come tutti gli altri. Wes aveva qualcosa del genio sicuramente. Sono quelle cose particolari che ne nasce uno su chissà quanti.

Sassetti: ti chiedo questo perché spesso, nel mio lavoro mi imbatto in un considerevole quantitativo di luoghi comuni che appartengono impropriamente alla musica, come gli stupefacenti necessari per l’ispirazione artistica e così via, dai Beatles in poi…

Mingo: si, questo è tutto il contorno, ma non è la sostanza.

Sassetti: Franco (Cerri) mi dice che fare il musicista è come fare un mestiere come un altro.

Mingo: ma poi la sostanza non è l’apparenza, il look, l’immagine. Quello che conta è la musica che produci, quello che resta della tua musica. Wes ancora oggi è considerato qualcosa di straordinario. Anche ai bambini piace Wes Montgomery. Significa che il suo messaggio era positivo. Il discorso degli stupefacenti esiste nella musica, lo stesso Charlie Parker lo chiariva: “Non crediate che se vi fate di eroina suonerete meglio”, sfatando questo mito del “genio e sregolatezza” che poi era lui stesso. Insomma pensiamo a suonare e non a drogarci. È completamente sbagliato questo concetto che un musicista geniale debba essere per forza qualcuno totalmente al di fuori della realtà.

Sassetti: l’eroina acuisce il disagio e niente di più.

Mingo: acuisce il disagio e ti frega perché crea dipendenza. Non ti apre ad altri mondi, può diventare solo la tua dannazione. Tornando a Wes, quando lo vedi suonare a tratti ti sembra un principiante, Hendrix anche. Ho notato spesso questo tipo di approccio nei musicisti di colore. Per quanto oggi ci siano musicisti come Winton Marsalis che sono il non plus ultra dell’accademia, oggi vedi molti musicisti impostati. Ma se tu osservi i musicisti di colore del passato come ad esempio Erroll Garner e come metteva le dita sul piano, ad esempio, vedi una semplicità disarmante, qualcosa che un musicista tecnicamente impostato non farebbe mai.

Sassetti: c’è un punto nel film di Woodstock in cui si vede Hendrix contare i tasti.

Mingo: vedi! In questo ci vedo Wes, in un approccio puramente istintivo, quasi privo di un calcolo tecnico specifico ma unicamente musicale.

Sassetti: me lo ha detto Stefano Zenni, ovvero che gli artisti puramente istintivi, una volta che finiscono la loro vena creativa se non si sono saputi evolvere, anche studiando, non offrono nient’altro.

Mingo: non esce più niente, è vero. Però è anche vero che nel loro momento creativo più profondo riescono a tirare fuori delle cose che con l’accademia non ci arriveresti mai, neppure a pensarle.

Sassetti: personalmente sono molto antiaccademico.

Mingo: io non sono antiaccademico, ma sono per quel tipo di accademia che ti consente di avere un bagaglio personale per l’espressione.

Sassetti: il che è veramente difficile.

Mingo: molto difficile.

Sassetti: per quanto mi riguarda anch’io ho studiato chitarra classica fino all’ottavo anno di conservatorio, ma la cosa mi veniva spiegata in modo tale che non riuscivo a capire che cosa stessi facendo, che cosa ci fosse alla base della musica che mi veniva chiesto di eseguire.

Mingo: questa è la stessa esperienza che ho avuto io. Mi sono studiato di tutto: Sor, Giuliani, Carcassi, Villa Lobos. Ci siamo passati tutti. E perché? All’epoca, quando eravamo studenti, la preoccupazione dei nostri genitori quale era? Era quella di avere un “titolo”, una certificazione insomma, un diploma. Loro non cercavano tanto il grande artista, ma più volentieri il diplomato. E noi che potevamo fare se non iscriverci al conservatorio e suonare musica classica? Che poi, a dirla fino in fondo, sono situazioni che accrescono anche un certo malumore in famiglia, iniziano i conflitti quando chiarisci a tuo padre e a tua madre che vuoi fare il musicista. E allora, per fare qualcosa che sia una mediazione vai al conservatorio e inizi a fare chitarra classica, pur amando Wes Montgomery o George Benson. Comunque, ad essere onesti, il conservatorio una cosa me l’ha data, ovvero la disciplina, il modo di studiare la musica classica che poi puoi riportare nel jazz. Per esempio come impari un brano di Sor ti puoi leggere un brano di Joe Pass.

Sassetti: la differenza è che nel jazz lo spartito è vuoto, nella musica classica è pieno.

Mingo: nella musica classica lo spartito è quello e non si discute, non puoi cambiare una virgola. La musica classica ti porta verso una rigidità che poi alla fine non ne puoi più e ti dici: “Ora basta, voglio suonare!”.

Sassetti: non ne puoi più.

Mingo: bravo, e in questo senso è propedeutica.

Sassetti: ti esaspera.

Mingo: certo. Più ti esasperi e più hai voglia di suonare e magari prendere altre strade.

Sassetti: … che tristezza …

Mingo: prendi Keith Jarret. Jarret è un esempio di accademia, si sente in lui l’approccio classico. Eppure quando improvvisa ascolti la sua libertà, la sua istintività che non ha niente a che fare con la musica classica.

Sassetti: Jarret è americano e lì c’è tutto un altro approccio.

Mingo: io non credo che se nasci a Roma non hai le medesime possibilità di esprimere il tuo potenziale come se tu fossi nato a New York.

Sassetti: non in questo senso, ma come approccio alla musica, come humus culturale, come logica musicale nella quale cresci. In fondo il jazz lo hanno inventato loro.

Mingo: in questo senso sono d’accordo, il back ground musicale che hanno loro è tutta un’altra cosa rispetto al nostro.

Sassetti: è una cosa che manca.

Mingo: quando ho iniziato il conservatorio ricordo il metodo per chitarra, le scale di Segovia, il metronomo e la chitarra. Quello era lo studio, ma poi per suonare facevo altre cose, ovviamente, suonavo jazz.

Sassetti: il mio sogno didattico sarebbe quello di iniziare con il jazz e poi arrivare alla musica classica.

Mingo: sarebbe molto bello, ma ci vuole molta disciplina e molta maturità.

Sassetti: l’errore è che non puoi arrivare a Bach, capire Bach solo e unicamente mediante gli studi classici. Bach te lo gusti se ti avvicini al suo pensiero, al suo modo di pensare la musica e capisci le alchimie armoniche che stanno alla base dei suoi brani. Ma per fare questo devi per forza di cose improvvisare e non imparare a senso unico.

Mingo: paradossalmente comprendi Bach se ti avvicini a Charlie Parker.

Sassetti esattamente. È inutile studiare il famoso Preludio in re minore se non sai, se non conosci quello che è il meccanismo di fondo di un brano come quello.

Mingo: infatti, se tu hai studiato certe cose di Charlie Parker ci ritrovi Bach.

Sassetti: lo studio classico è troppo un imparare a pappagallo, c’è troppa scuola media e poesia del Carducci da imparare a memoria. A me, al conservatorio di Firenze insegnavano così.

Mingo: il problema è l’approccio, perché i chitarristi classici, quelli che insegnano, hanno ricevuto questo tipo di lezione dai loro maestri e a loro volta la propongono a te. Nel jazz c’è una libertà che ti permette di conoscere di tutto e di più, per questo poi entri meglio in certi meccanismi musicali. Il jazz è creativo anche nello studio (e dovrebbe essere così), non puoi blindarlo in certi parametri. Se iniziamo a progredire didatticamente mettendo limitazioni, iniziando a considerare come un errore ciò che un errore non è, allora è finita. La musica così non progredisce più.

Sassetti: bravo. Dico di partire da studi di matrice jazzistica per arrivare alla musica classica in modo da gustarmi di più i movimenti, le intuizioni e le invenzioni di Bach. Senza una conoscenza viva del linguaggio musicale (che personalmente ho tratto soltanto dall’impostazione jazz) non si può arrivare a comprendere la bellezza dell’invenzione del pensiero musicale e tutto si limita a quello che in termini musicali viene definito con il semplice concetto di “passaggio” e niente di più. In certi casi non si tratta soltanto di un semplice passaggio, ma di una pura invenzione! Ma se non hai il senso armonico vivo e fecondo dentro di te, certe cose non le capisci.

Mingo: certamente, entrare nel vivo della faccenda, andare a vedere i meccanismi!

Sassetti: il punto è questo. Il mio insegnante di conservatorio mi spiegava in modo nozionistico certe questioni, ma poi non andava più di lì. Con la formazione jazzistica mi sono permesso il lusso di andare a vedere il pensiero musicale, come dire: “Senti che passaggio straordinario: minore settima, dominante settima, semidiminuito…”, e così via, e poi lo improvvisi tu stesso…

Mingo: bravo, bravo! Che poi sono le medesime armonie del jazz, il secondo-quinto-primo… è sia Bach che Charlie Parker… la grandezza del jazz è quella di essere andato oltre certe barriere e di aver posto l’improvvisazione al suo centro. Improvvisazione come capacità di creare un discorso che sia personale. La grandezza del jazz è proprio la soggettività.

Sassetti: è quello per cui lavoro.

Mingo: ma è giustissimo. Anche se suoni sempre la solita struttura blues hai l’opportunità di metterci sopra ogni volta qualcosa di diverso, di interpretare quella struttura con la tua musica soggettiva. Una volta dicevano che il jazz era la musica del diavolo perché mettevano le note alterate, ma se tu non metti quelle note, come fai a raggiungere quel tipo di sonorità? Charlie Parker ci ha dato questo, ovvero la libertà di suonare degli accordi che non siano quelli canonici. C’è invece un vedere troppo la musica da un punto di vista degli errori, della sintassi, che naturalmente esiste, esistono le regole perché non possiamo suonare senza regole, ma è necessaria una indispensabile elasticità. Troppi dogmi e troppi schemi fregano inevitabilmente la musica.

Sassetti: e il musicista, specialmente quello alle prime armi.

Mingo ovvio. Quei musicisti che sono andati oltre il repertorio classico hanno avuto le loro ragioni, perché uscendo dall’ambiente accademico classico hanno compreso la grandezza del jazz. Charlie Byrd e Baden Powell per esempio, e già quello è un atteggiamento jazz perché c’è improvvisazione. Chi è il jazzista? È colui che improvvisa, con tutto, non solo con la chitarra, con lo strumento, ma anche con gli schemi, senza averne il timore. Il jazzista non è quello che fa jazz, ma è quello che improvvisa.

Sassetti: ma quindi, a conti fatti la domanda è: di che gode il musicista classico?

Mingo: ogni musicista gode del fatto di fare musica, al di là di tutto questo discorso che stiamo facendo. La goduria sta nel fare musica. La questione è però sulle limitazioni e sui dogmi perché è un automatico precludersi delle possibilità in ogni direzione, soprattutto nella direzione della creatività.

Sassetti: bel guaio.

Mingo: certo, perché se tu sei maggiormente aperto da un punto di vista della creatività non solo puoi tirare fuori cose diverse, ma anche creare nuove cose. “Questo non è consentito” mi dicevano al conservatorio, me lo ricordo ancora.

Sassetti: quindi si tratta di un musicista che non sa quello che si perde.

Mingo: sì perché rimane nel limite e non va oltre, e secondo me ne soffre di questo, soffre terribilmente. Non c’è sinergia.

Sassetti: c’è una rigidità che è impropria.

Mingo: secondo me è anche un problema di letteratura, perché tu pensa ad un pianista del secondo anno che già suona brani di grandi musicisti come Mozart e Beethoven, musicisti che ti aprono la mente. Quelle modulazioni, quelle armonie ti restano. A noi chitarristi fanno studiare delle cose che fino al quinto anno tu non riesci a capire che cosa sia un II-V-I. Questa è una limitazione. La letteratura del pianoforte ha dei grandissimi artisti che hanno poi una specie di vero legame con i pianisti jazz. Tu pensa ad Oscar Peterson. Questo non vale per noi chitarristi. La chitarra classica nasce con Giuliani, Carcassi, Carulli, Diabelli, Sor, Tarrega, Segovia, Aguado, roba spagnoleggiante. L’unico è Bach, ma non si tratta di un repertorio per chitarra. È roba trascritta e arrangiata per chitarra. La nostra fortuna è che la chitarra è varia, ce ne sono tante e di tanti tipi, per cui da un certo punto in poi della storia della chitarra, chi avvertiva la voglia di sentirla suonare, non andava più necessariamente ad ascoltarsi il preludio, ma magari si andava ad ascoltare BB King. L’errore è quello di aver impostato il diploma di chitarra unicamente lungo una certa via, ovvero una roba accademica dove tu sai suonare le scale per terze, quarte, quinte, ottave, e esegui i preludi prendendoti pure un bel voto, ma alla fine dei conti non sai suonare.

Sassetti: difatti la mia linea pedagogica è quella di dare gli strumenti giusti in relazione alla musica che ami, perché gli strumenti sono tanti e diversi e si può rischiare di venire introdotti ad una musicalità e ad uno strumento che non sapremo mai e poi mai suonare come si deve, perché tra noi e questa verità non vi è alcun collegamento. Non so se mi spiego.

Mingo: certo.

Sassetti: per questo non pongo mai la lettura della musica il solfeggio o il dettato agli allievi della mia classe, perché sono strumenti che sono sempre in relazione al tipo di musica che ami e che desideri suonare. Ti piace Bach? Benissimo, allora devi saper leggere lo spartito. Ma se ami Sex Pistols e Metallica, che ci fai con lo spartito? Ci sono insegnanti di chitarra che senza tanti complimenti, indipendentemente da ciò che ami suonare (cosa di cui non gli frega un bel niente) ti insegnano la lettura dello spartito a priori.

Mingo: no, è castrante…è una castrazione psicologica…

Sassetti: ho invece ragazzini e ragazzine che attraverso la musica cercano lo sfogo, l’espressione, la condivisione con i coetanei che decidono di realizzare mediante il linguaggio musicale invece di farlo con tablet e smartphone… un allievo motivato che desidera imparare a leggere la musica, che lo desidera ardentemente, ci mette un mese ad imparare e poi si perfezionerà con il tempo e l’esperienza.

Mingo: certo, al conservatorio ti stanno addosso anche per l’altezza a cui hai messo il poggiapiede. Ti distruggono con la tecnica del tocco, da fare per anni a quaranta di metronomo e cose del genere. È ovvio che poi un allievo si scoccia.

Sassetti: e la cosa brutta è che se si scoccia è sempre colpa dell’allievo che non ha volontà e che non ha forza … o peggio ancora non è sufficientemente intelligente per capire quello che gli stai insegnando. Ma una minima riflessione su quello che si sta trasmettendo? Forse servirebbe…

Mingo: ti dico, io avevo un maestro che mi faceva fare gli esercizi con l’indice e il medio a quatanta di metronomo, ma mi sono sottoposto a questo, sottoposto, ma poi basta, non aveva senso…

Sassetti: ad un allievo dovresti chiedergli: “Ti piace la chitarra?”. Benissimo! Per prima cosa non esiste “la chitarra”, ma come hai detto tu esistono le tante chitarre: jazz, blues, rock, funky e così via. Quindi esiste anche la varietà della musica e di conseguenza non puoi obbligare uno studente che nella sua innocenza ti seguirebbe ovunque ad imparare una tecnica specifica che serve soltanto in certi settori della chitarra.

Mingo: tu giustamente parli di strumenti, di strumenti necessari. Questa è una cosa che si è capita col tempo, perché la didattica ha avuto bisogno di cavie. Io sono stato una cavia di quella didattica, di questa gente…

Sassetti: specialmente di quegli studenti di conservatorio che per guadagnarsi due soldi ti insegnano solo quello che hanno imparato e basta.

Mingo: perché loro provenivano da quella cultura. Noi siamo stati le cavie di queste persone, nel bene e nel male. Perché nel bene io riconosco a questi maestri di avermi dato comunque dei principi che ancora oggi utilizzo. Però, l’altra parte della chitarra è un superamento di tutto questo, del solfeggio, dello spartito, della tecnica, perché dopo ho capito che c’era ben altro , ma tanto altro…

Sassetti: è questo “altro” che è fondamentale… perché poi che cosa accade? Che hai buttato via dieci anni per una musica che non ti interessa e che il primo a rompersi le scatole suonandola sei proprio tu.

Mingo: quando non ci sono tutte le cose al loro posto, si può fare questa fine, certamente…

Sassetti: questa è ignoranza…

Mingo: è roba da bacchettoni, perché diploma o non diploma, l’importante è che suoni bene e che tu ti diverta. Solo così comunichi qualcosa, il tuo feeling arriva alla gente. Se tu non comunichi, che suoni a fare?

Sassetti: come faccio a insegnare Carcassi o Diabelli ad un bambino di dieci anni, senza avergli fatto domande sulla musica che ama, che gli piacerebbe suonare?

Mingo: questo è sacrosanto.

Sassetti: Senza queste domande come è possibile progredire?

Mingo: ad un bambino chiedi: “che cosa vuoi suonare?”.

Sassetti: e lui ti risponde: Hendrix!

Mingo: benissimo, allora togliamo la chitarra classica, gli consigliamo quella elettrica e andando per gradi gli insegnamo la magia di Hendrix e le sue tecniche. È inutile dare altri strumenti se quel tipo di musica non lo prevede.

Sassetti: da qui si parte e si procede per incontri…

Mingo: gli dai da ascoltare altri chitarristi, ci metti dentro anche del jazz-blues e così si inizia un percorso. L’ascolto fa molto, tanto, li avvicina all’obiettivo.

Sassetti: ti fa conoscere.

Mingo: ma parti sempre da un punto di riferimento che per te è stato Hendrix. Io ad esempio ascoltai molto tempo fa Virtuoso di Joe Pass, e mi chiedevo: “Ma questo come fa a suonare così?”. Lì vedi la rigorosità di un chitarrista classico unita alla libertà di espressione del jazz. Solo così si toccano vette altissime. Ma senza mettere paletti di matrice accademica, perché c’è gente che, secondo me, ci ha perso la salute.

Sassetti: vero, ha perso la salute a forza…

Mingo: gente che dimagrisce, ci perde il cervello e i capelli per prendere quel voto che poi alla fine non era neppure quello che volevano. Ma ne vale la pena? Tu vuoi fare il musicista? Allora fai il musicista e non ammazzare la tua vita per prenderti il diploma. L’importante è che suoni, fai esperienze, che tu incontri musicisti che la sanno di più e meglio di te in virtù della loro saggezza e lungimiranza. Suonare, stare in mezzo agli altri…

Sassetti: bravo…

Mingo: non deve essere una cosa chiusa e piena di sofferenza…

Sassetti: come diceva Massimo Troisi a Robertino in Ricomincio da tre: “Robé! Tu devi uscire, ti devi salvare. Ti hanno chiuso dentro a questo museo…”. Vero?

Mingo: “Vai in mezzo alla strada, vai a rubbà, tocca e’femmine!”. Bellissimo! Filosofia napoletana!

Sassetti: Veramente!

Mingo: ti dico che per certi aspetti pure io ho sofferto molto, perché sentivo e sapevo che tutto quello che facevo in quel periodo mi allontanava dal mio obiettivo. Lo facevo per compiacere i miei genitori, per il rapporto conflittuale che derivava dal fatto che desideravo fortemente fare il musicista…

Sassetti: una cosa comune a molti purtroppo…

Mingo: vero? Perché quando tu dici in casa che vuoi fare solo musica e vivere di musica, c’è un’alta probabilità di chiudere ogni rapporto.

Sassetti: certo.

Mingo: e tutto diventa una sfida e soffri terribilmente. Ti chiudi nella tua stanza e suoni in una solitudine che ti ammazza. A questo ci unisci gli studi del conservatorio che non sono poi così gratificanti ed ecco che nasce solo sofferenza, perché poi tu devi dimostrare che ce la fai. E all’epoca non c’era niente nei negozi: né una trascrizione, un video, oppure locali dove c’era gente che suonava qualcosa di vicino alla musica che tu ami. Progredisci ascoltando i dischi e trascrivendo, ma è dura. Allora ti metti ad ascoltare anche la chitarra classica perché provi ad entrarci fino in fondo…

Sassetti: certo, perché è come se tu ti chiedessi: “In fondo loro non si possono sbagliare. Se mi hanno dato da suonare questo repertorio una ragione ci sarà”.

Mingo: una cosa del genere. Allora ti metti ad ascoltare la musica del ‘700. ‘800, quella contemporanea per capire se c’è qualcosa che ti è sfuggito. Però vedi, sono cose che vengono mano a mano che progredisci, che maturi. Il discorso è che non puoi bombardare un allievo alle prime armi di musica che non capisce e di cui non comprende l’altezza. Non puoi riempire la testa di note che non capisci solo perché devi o dovrai dare il diploma. Finisce che impari le cose in modo asettico, talvolta senza passione. Facciamo il discorso al contrario, ovvero, andiamo a dire e ad imporre ad un qualsiasi chitarrista di imparare Giant Steps.

Sassetti: oggi fanno così gli accademici, anche quelli del jazz.

Mingo: ma se non sai suonare un Blues in “La Settima”, cosa lo suoni a fare Coltrane? Mi spiego? C’è anche una gradualità che non va di pari passo con il programma, che non riguarda il programma ma riguarda la maturità e l’evoluzione del musicista. Difatti, la prima cosa che a insegno sulla chitarra è il blues, perché apparentemente è la cosa più semplice da suonare.

Sassetti: bravo, bravissimo, perché poi i ragazzi lo condividono, suonano assieme, crescono insieme.

Mingo: Questo è l’approccio! Farli appassionare al suono!

Sassetti: certo perché poi inventano, scambiano, costruiscono, improvvisano. È musica viva che in modo altrettanto vivo condividono con gli altri.

Mingo: certamente, e crescono.

Sassetti: ad esempio, io e te abbiamo un amico comune che è Franco Cerri. Lui un giorno mi ha detto una cosa che personalmente mi ha “fulminato”. Gli chiesi: “Franco, ma tu lo sai suonare Giant Steps?”. E lui con il suo candore, mi rispose: “No, non l’ho mai suonato”. Ed io ho insistito: “Ma ne hai mai sentito la necessità?”. E lui: “No, neppure mi piace”. E ha continuato: “Io suono solo ballad perché amo quel suono”.

Mingo: Franco è un uomo onesto. La più bella dote di Franco Cerri è la sua onestà, e ce ne sono veramente pochi. Lui non bleffa, fa quello che gli pare e lo fa bene. Stop, basta!

Sassetti: lui ti fa capire proprio che non gode di quelle sonorità, che non gli piacciono, ed emerge il senso importante del limite, ovvero di suonare solo le cose che ami e basta, senza dover fare inchini a nessuno, senza dover dimostrare niente a nessuno.

Mingo: se non suoni quello che ami, cosa comunichi alla gente? Oggi il repertorio è diventato più una patente che altro, e quando lo vai a suonare dal vivo si sente che non ti appartiene. Il dramma è che anche le accademie del jazz che sono nate recentemente si comportano come i conservatori di musica classica.

Sassetti: capisci? E ti dirò di più, non sarebbe neppure l’accademia, perché l’accademia riporta alla lettura di Platone e delle sue opere, dei dialoghi socratici. È ancora peggio, è lo scolasticismo. Il programma scolastico, che non ha niente a che vedere con l’accademia.

Mingo: è di una tristezza unica, e ti spiego il perché: il jazz è una musica che ha una tradizione orale, si imparava Confirmation e Anthropology ascoltando quei brani e una gran parte delle persone che conosco, che suonano jazz di livello, hanno imparato solo ascoltando. Oggi con l’accademia o come dici tu con lo scolasticismo, noi dobbiamo dar conto di se stiamo portando avanti un programma didattico, e il programma didattico assicura che l’allievo conosca i parametri per imparare il jazz. Questo significa dare la patente di jazzista. Quindi Giant Steps, oggi, è uguale allo Studio di Fernando Sor. C’è poco da fare e questo significa che se lo sai suonare non è che sei più jazzista di chi non lo sa suonare.

Sassetti: tutto questo è profondamente non creativo, perché ritornando sempre al mio discorso di prima, se l’insegnante mi fa arrivare a Sor mediante una strada più jazzistica, ovvero dove la teoria che impari la metti anche in pratica in modo creativo, io riesco a vedere Sor e la sua arte sicuramente sotto un’altra luce. C’è della roba di Fernando Sor che è semplicemente meravigliosa.

Mingo: difatti per arrivare a quelle cose lì tu devi avere delle nozioni di armonia che il conservatorio non ti dà. E per questo motivo non comprendi cosa stai suonando.

Sassetti: ma guarda, basterebbe che sopra le partiture ci mettessero le sigle degli accordi, allora sì che uno li capirebbe.

Mingo: ma come no, la sigla! La sigla! Gli americani ci hanno dato questa preziosità delle sigle degli accordi che chiariscono tutto: D minor Seven, C major Seven, B flat nine, che sono come indicazioni…

Sassetti: come indicazioni stradali che ti permettono di capire da che parte stai andando. Ti sembra poco?

Mingo: assolutamente no, anzi. Così ti puoi permettere di capire come funzionano certe sequenze di accordi, certi blocchi di accordi come il classico II – V – I …

Sassetti: oppure quanto sia diversa l’armonizzazione della scala maggiore da quella minore.

Mingo: appunto.

Sassetti: il Preludio in Re minore di Bach fammelo suonare per intero, certamente, ma poi forniscimi lo stesso studio con lo spartito vuoto e con le sigle degli accordi in modo che possa avere la possibilità di eseguirlo avendone compreso il movimento armonico mediante la mia improvvisazione.

Mingo: esatto. Fammi improvvisare, fai costruire anche a me qualcosa, dammi questa opportunità di capire facendo concretamente della musica che sia anche la mia.

Sassetti: perché ne ho una! Adesso, l’accademico ottuso potrebbe risponderti dicendo: “Vuoi fare questo? Fattelo!”. Benissimo, ed io prendo la mia chitarra e i miei spartiti e me li suono. Ma il sottoscritto c’è arrivato da solo. Ma tu che invece sei lì per istruire i giovani allievi, fai altrettanto e costruisci delle strade diverse per amare e fare pratica della musica da prospettive diverse, altrimenti che ci stai a fare? Non vorrai mica dirmi che il sogno di ogni accademico è quello di riproporre la medesima lezione a tutti gli allievi? La stessa che ha ricevuto in sorte? Così sono buoni tutti.

Mingo: e invece è proprio così. Una lezione per tutti, e così ti perdi il meglio. Ma vedi, non per niente Charlie Parker andava a bussare alla porta di Igor Stravinskij. Perché il musicista vero, quello che ha la tensione a comprendere e conoscere, va sempre nella direzione in cui sente che c’è qualcosa di vivo, di importante.

Sassetti: di fecondo per il suo stile.

Mingo: ed ecco perché questi signori erano, musicalmente parlando, dei gran rivoluzionari. Inoltre, tornando alla chitarra, noi chitarristi abbiamo problemi tecnici specifici, ad esempio il ripetersi di alcune note lungo tutta la tastiera, per cui dobbiamo scoprire come funzionano certe diteggiature su una parte del manico o su un’altra. Questo fa parte della conoscenza dello strumento. Oltre a questo poi abbiamo il problema, come ogni altro musicista, dell’approccio alla musica. Prima devi conoscere.

Sassetti: ma prima ne devi godere.

Mingo: ah, quello si, è chiaro! Se non ne godi non esce niente.

Sassetti: ma non è chiaro invece, purtroppo. La pedagogia musicale se ne frega del godimento dello studente.

Mingo: purtroppo è vero, e il fatto deriva anche dal dato che la professione del musicista non è affatto facile. In Italia non è una professione come le altre, non è mai stata riconosciuta come professione, né dalla società né dalle istituzioni, e quindi tutto concorre a creare una sorta di istituzionalismo della musica. A nessuno interessa cosa provi tu. Tu ti diplomi in conservatorio, ma non sei un musicista, sei un musicista a prescindere. L’accademia ha contribuito certamente a far crescere il livello tecnico, ma non certamente la musica e la musicalità. Prima c’era Dizzy Gillespie, tu lo ascoltavi e rimanevi impietrito da quello che ascoltavi, dalla grandezza della sua musica. Oggi di Dizzy Gillespie sai quanti ce ne sono? Mi viene in mente il concetto di Wynton Marsalis e del Lincoln Center di creare un’accademia del jazz. Non è sbagliato, nel senso che oggi il più fesso dei musicisti americani suona bene, diciamo così. L’ortodossia del jazz l’ha creata proprio Marsalis, secondo me. Ma che cosa è successo negli anni? Che un tempo tu aprivi il Real Book e suonavi le progressioni armoniche senza farti tante domande, divertendoti e crescendo, mentre oggi il Real Book è diventato l’equivalente degli studi di Carcassi, Sor e Diabelli. Oggi è così e la musica sta da un’altra parte.

Sassetti: personalmente, i miei allievi li tratto in tutt’altro modo. Prima viene il desiderio di suonare, poi la tecnica. Solo così, secondo me, si può arrivare a uno studio onesto e soprattutto mirato, senza tante dispersioni perché, come dicono certi studiosi del sociale più lungimiranti di me, oggi una delle patologie della contemporaneità è proprio la dispersione. Cioè: tu studi un sacco di cose ma non ti servi di alcuna.

Mingo: sono d’accordo, perfettamente d’accordo. Mi viene in mente Pino Daniele, uno che la musica ce l’aveva dentro.

Sassetti: ma com’è possibile che sia venuto fuori un talento del genere?

Mingo: era un talento unico. È uno che ha saputo ascoltare, si è saputo documentare senza tanti fronzoli e tutto questo gli ha permesso di tirare fuori quello che aveva. Geniale! Il musicista autentico, sia che sia geniale o no, è questo: non è un titolato, ma uno che sa trovare la sua strada, che ti comunica qualcosa.

Sassetti: e fa la sua cosa.

Mingo: dal punto di vista didattico, cerco sempre di essere onesto e capire bene se il mio allievo vuole fare jazz. Se vuole fare jazz gli offro un percorso che parte dal blues, apprenderlo, sentirlo, capirne l’approccio perché è una base fondamentale.

Sassetti: tu prima mi hai detto che non credi nei contesti in cui tu nasci e ti sviluppi musicalmente e, per certi aspetti, hai ragione. Però, mi raccontava Franco Cerri che quando il padre di Dado Moroni si è accorto che il figlio aveva qualcosa da dire con il piano, la prima cosa che fece fu quella di spedirlo a New York.

Mingo: Dado Moroni ha un talento incredibile, è uno dei massimi sicuramente.

Sassetti: ma il padre lo spedì direttamente alla fonte, in America. Questo cosa vuol dire secondo te?

Mingo: sai, sono alchimie. Tanta gente va negli States e torna quella che era prima di partire. Comunque questo è un bell’esempio, anche in America c’è l’accademia, però è sempre al servizio dell’espressione, della musica, perché poi lì puoi suonare, hai la possibilità di lavorare con la musica. In Italia no.

Sassetti: da noi è il contrario.

Mingo: certo.

Sassetti: siamo d’accordo.

Mingo: accademia al servizio della musica.

Sassetti: non accademia al servizio di se stessa.

Mingo: bravo.

Sassetti: accademia come trasmissione di strumenti sì, ma accademia come autoreferenzialità allora no.

Mingo: no, non serve a niente. Non dobbiamo usare la musica per sentirci chissà chi. Noi dobbiamo comunicare con la musica. La grandezza di Wes era la sua comunicazione musicale. Quando ascolti Wes stai bene, hai un senso di benessere interiore. Questo è il bello della musica. Secondo me a Wes Montgomery non interessava niente di essere Wes Montgomery, di essere additato come il numero uno. Ha sempre suonato allo stesso modo e ha sempre fatto la sua cosa, sia quando era sconosciuto, sia quando è diventato Wes Montgomery. Era il più grande al mondo, non doveva dimostrare di esserlo. Lo era! Oggi invece vanno di moda le patenti e quindi esiste anche la patente di musicista. Ma non esiste.

Sassetti: ad esempio Mark Whitfield.

Mingo: è un seguace di Wes Montgomery.

Sassetti: è risaputo che su di lui hanno scritto di tutto e di più etichettandolo come erede di Wes Montgomery. Ma è un prodotto d’accademia, non del jazz e in molti si sono accorti che questa idolatria non conteneva in sé quello che doveva contenere.

Mingo: certo, tu non impari più vivendo di jazz, suonandolo, ma ricorri ad una specie di Bignami del jazz, e la scuola di Marsalis è appunto questa, un cadere nello stile del jazz ma senza la sua sostanza. Bravi, certamente, suonano benissimo, sono dei giovani leoni, però se senti Clifford Brown…

Sassetti: tu ami molto Clifford Brown…

Mingo: sì, io amo molto Clifford Brown, l’ho ascoltato per tanto tempo, mi ha colpito il suo fraseggio, quel suo modo di suonare che ti fa vivere ogni sua frase. Frase come elemento cardine del fraseggio. Lui aveva il dono della chiarezza dell’improvvisazione. A me piace molto il concetto di armonia e di melodia che stanno assieme, che si sviluppano assieme, per un interscambio che senti e percepisci.

Sassetti: tutti musicisti che nella loro inarrivabilità avevano il dono della semplicità. La semplicità inarrivabile che molti confondono con il facile … che invece è un’altra cosa.

Mingo: nella semplicità c’è il genio, quello che porta l’inarrivabile a livelli di comprensione. È questa la grandezza di Wes Montgomery.

Sassetti: oggi invece va di moda il difficile. I miei vecchi maestri mi facevano fare soltanto cose difficili e secondo loro erano belle proprio perché difficili. Poi della musica non parlavano.

Mingo: secondo me è una protesi della personalità. Così viene completamente stravolto il messaggio. Forse è perché ti vogliono spillare più soldi per le lezioni. Ti fanno fare sei mesi di scale e tu tutte le settimane appari in aula pensando solo alle difficoltà. E tutto il tempo che impieghi per loro vuol dire danaro, mentre per te significa allontanarti dal vero messaggio della musica che è la sua semplicità.

Sassetti: e poi scopri che hai perso un sacco di tempo in “cazzate”.

Mingo: ovvio. Gli chiedi poi: “Ma questo studio quando lo facciamo?”. E loro ti rispondono: “No, è presto, almeno altri quattro mesi!”.

Sassetti: oppure un anno…

Mingo: certo:

Sassetti: quindi, giusto per sintetizzare, tu dell’accademia cos’è che salvi?

Mingo: salvo certe impostazioni tecniche, il rigore, che è importante perché impari a stare sul pezzo senza scollarti. Ma senza eccessi.

Sassetti: pedanterie… che poi, alla fine la musica classica non la suonano neppure loro…

Mingo: è vero, tanti smettono perché non ce la fanno più. Quando ti insegnano ti rompono le scatole con il tocco a destra, il tocco a sinistra, l’appoggiato, le legature, oppure le unghie finte, la lima, la colla, il poggiapiede, tutta roba finta… Poi anche loro si rompono le scatole e non suonano più. Addirittura un mio insegnante mi confidò che la mia scelta di smettere con tutto e tutti che feci a suo tempo e di mettermi a suonare jazz è stata una cosa intelligente. Pure loro mi hanno detto questo.

Sassetti: rinnegano quello che fanno.

Mingo: e chi li regge??? Io ho seguito semplicemente il mio istinto. Mi sono detto: “Basta, questi mi stanno prendendo in giro!”.

Sassetti: e questo la dice lunga su di uno dei più grandi luoghi comuni della chitarra – ma penso della musica in generale – che quando un bambino decide di mettersi ad imparare la chitarra gli viene insegnata automaticamente la chitarra classica. Trovo questa cosa profondamente ignobile.

Mingo: perché la chitarra classica dà quel tono di serietà che gli altri stili non hanno anche agli occhi dei genitori. Per lo meno un tempo era così, ma penso che lo sia anche oggi. La musica classica è seria, il jazz e il rock invece no. Ma oggi, per certi aspetti, è anche vero il contrario, perché la gente vuole andare in televisione, perché sono cambiati i valori … Mio padre pensava che io dovessi fare o il chirurgo o l’avvocato, insomma qualcosa che mi desse del guadagno. E mio padre non vedeva la musica come un lavoro ma come un hobby. Allora l’unica possibilità era che uno avesse un diploma di conservatorio.

Sassetti: e tutti questi diplomati in conservatorio poi offrono nuovamente le stesse lezioni che hanno fatto a loro tempo senza inventarsi niente di nuovo, senza mettere in discussione quello che hanno imparato o quello che gli hanno insegnato.

Mingo: certo, la medesima lezione. Oppure, male che vada, si dicono che andranno ad insegnare musica alle scuole medie. Ora, secondo te, mi distruggo di studio per dieci anni per andare a insegnare musica nelle scuole medie? Ma che me ne frega! E le mie soddisfazioni? Le mie conquiste? La mia carriera? Loro sono felici, ma io, personalmente non lo sarei. Sono felice di aver creato questo nome “Nicola Mingo”, ho lavorato solo per questo, per mettere questo nome sopra i miei dischi, sopra le mie cose, le mie soddisfazioni. Me la sono giocata insomma.

Sassetti: ti sei costruito.

Mingo: mi sono costruito, sfida dopo sfida, da quelle con i genitori, con mio padre, a quelle della vita di tutti i giorni.

Sassetti: ne puoi essere orgoglioso.

Mingo: e certo, sì!

Sassetti: grazie Nicola…

Mingo, grazie a te…

Intervista realizzata il 20/10/15 presso la scuola di musica Ladybird Project di Roma.

* * * 

Il Centro Sperimentale Pedagogico Tyche ricorda che tutti gli articoli presenti all’interno di questo sito possono essere liberamente consultabili e scaricabili. In caso di utilizzo del nostro materiale sarebbe onesto, nonché eticamente corretto, contattare gli autori e citare la fonte. Il Centro Sperimentale Pedagogico Tyche ringrazia e augura buona lettura. 

Download PDF
Recent Posts
Showing 155 comments
  • AdultFrinendFinder

    I’m not sure why but this website is loading incredibly slow for me.

    Is anyone else having this problem or is it a issue on my end?

    I’ll check back later and see if the problem still exists.

  • It is not my first time to visit this site, i am browsing this
    web site dailly and get nice facts from here all the time.

  • mp3 320kbps download

    No matter if some one searches for his required
    thing, thus he/she wants to be available that in detail, so that thing is
    maintained over here.

  • adultfriendfinder search

    Thank you for every other informative website. Where else may
    I am getting that kind of information written in such
    a perfect method? I’ve a venture that I’m simply now running on, and I’ve been at
    the glance out for such info.

  • pop over to this website

    Howdy! I know this is kinda off topic but I’d
    figured I’d ask. Would you be interested in exchanging links or maybe
    guest authoring a blog post or vice-versa? My blog discusses a lot
    of the same subjects as yours and I think we could greatly benefit
    from each other. If you are interested feel free to send me an e-mail.
    I look forward to hearing from you! Fantastic blog by the way!

  • click through the next page

    I have read so many articles about the blogger lovers however this paragraph is
    truly a pleasant article, keep it up.

  • adukt friend finder

    I like the valuable information you supply in your articles.

    I’ll bookmark your blog and take a look at again here frequently.
    I am moderately sure I will learn many new stuff right
    here! Good luck for the next!

  • Adultfridndfinder

    I am extremely impressed with your writing skills and also with the layout on your weblog.

    Is this a paid theme or did you customize it yourself? Anyway keep
    up the excellent quality writing, it is rare to see a great blog like this one these days.

  • Kristopher

    Keep on working, great job!

  • AdultFrienedFinder login

    I’m not sure why but this web site is loading incredibly slow for
    me. Is anyone else having this problem or is it a issue on my end?

    I’ll check back later on and see if the problem
    still exists.

  • adultfrirndfinder

    It is truly a nice and helpful piece of
    info. I’m satisfied that you simply shared this helpful
    information with us. Please keep us informed like this.
    Thanks for sharing.

  • Adultfriendffinder

    This article will help the internet visitors for setting up new
    web site or even a weblog from start to end.

  • Write more, thats all I have to say. Literally, it seems
    as though you relied on the video to make your point.

    You definitely know what youre talking about, why waste your intelligence on just posting videos
    to your weblog when you could be giving us something enlightening to read?

  • Cortney

    This blog was… how do I say it? Relevant!!
    Finally I’ve found something that helped me. Thank you!

  • adultfriendfinger

    Hello, I enjoy reading through your article. I like to write a little comment to
    support you.

  • AdultFrienedFinder login

    I like the helpful info you provide in your articles.

    I’ll bookmark your weblog and test once more right here regularly.

    I’m slightly sure I’ll be informed plenty of new stuff right here!
    Best of luck for the following!

  • Personal Injury Lawyer

    excellent points altogether, you simply gained a brand new reader.
    What might you recommend in regards to your publish that you simply made a few days in the past?
    Any sure?

  • garden bridges for sale nz

    Its such as you read my thoughts! You seem to grasp so much
    approximately this, like you wrote the e book in it or something.
    I feel that you simply could do with some % to force
    the message house a bit, but instead of that, this is wonderful blog.

    A fantastic read. I will definitely be back.

  • aldultfriendfinder

    Why visitors still use to read news papers when in this technological globe the
    whole thing is existing on net?

  • adult friend finder sign in

    This is very interesting, You are a very skilled blogger.
    I’ve joined your feed and look forward to seeking more of your wonderful post.

    Also, I have shared your website in my social networks!

  • adultfrinendfinder.com login

    Hey I know this is off topic but I was wondering
    if you knew of any widgets I could add to my blog that automatically tweet my newest twitter updates.
    I’ve been looking for a plug-in like this for quite some time and was hoping maybe you would have some experience with something like this.
    Please let me know if you run into anything. I truly enjoy reading your
    blog and I look forward to your new updates.

  • click here for info

    Nice post. I learn something totally new and challenging
    on sites I stumbleupon on a daily basis. It’s always useful to read through content from other writers
    and practice a little something from their sites.

  • relevant web page

    Unquestionably believe that that you said. Your favorite justification seemed to be on the net the simplest
    thing to be mindful of. I say to you, I definitely get annoyed whilst other folks think about issues that they just do not know about.
    You controlled to hit the nail upon the top and also outlined out the entire thing without
    having side-effects , other people can take a signal. Will probably be back to get more.
    Thanks

  • Read More On this page

    I’m really enjoying the design and layout of your website.
    It’s a very easy on the eyes which makes it much more pleasant for
    me to come here and visit more often. Did you hire out a developer to create your
    theme? Superb work!

  • Recommended Webpage

    I don’t know whether it’s just me or if perhaps everyone else encountering issues with your blog.
    It looks like some of the written text within your content are running off the screen. Can somebody
    else please comment and let me know if this is happening to them too?
    This may be a issue with my internet browser because I’ve had this happen before.
    Thank you

  • Have you ever thought about adding a little bit more than just your articles?
    I mean, what you say is valuable and all. However imagine if you added some great photos or video clips to give your posts more, “pop”!
    Your content is excellent but with images and clips, this blog could definitely
    be one of the most beneficial in its niche. Excellent blog!

  • When I initially commented I clicked the “Notify me when new comments are added” checkbox and
    now each time a comment is added I get several emails with the same
    comment. Is there any way you can remove me from that service?
    Cheers!

  • online gaming center

    You completed several fine points there. I did a search on the matter and found nearly all folks will have the same opinion with your blog.

  • Ridiculous story there. What happened after? Take care!

  • related webpage

    Thank you, I’ve just been looking for info approximately this
    topic for a while and yours is the best I’ve discovered till now.

    However, what concerning the conclusion? Are you certain about the
    supply?

  • Asking questions are genuinely fastidious thing if you are not understanding something fully,
    but this article offers good understanding yet.

  • afultfriendfinder

    That is a great tip particularly to those fresh to the blogosphere.
    Simple but very precise info… Appreciate your sharing this
    one. A must read article!

  • Great blog here! Additionally your website quite a bit up very fast!
    What host are you using? Can I am getting your associate hyperlink to your
    host? I desire my site loaded up as quickly as yours lol

  • It’s perfect time to make some plans for the future and it’s
    time to be happy. I’ve learn this submit and if I may just I wish to suggest
    you some attention-grabbing issues or tips. Perhaps
    you could write next articles regarding this article.

    I want to learn more things approximately it!

  • AdultFrinendFinder

    Please let me know if you’re looking for a article writer for your site.
    You have some really good articles and I think I would be a good asset.
    If you ever want to take some of the load off, I’d love
    to write some articles for your blog in exchange for a link back to mine.

    Please send me an e-mail if interested. Many thanks!

  • Simply wish to say your article is as astounding. The
    clearness for your submit is simply excellent and that i could assume you are an expert in this subject.
    Fine with your permission allow me to clutch your RSS feed to keep up
    to date with drawing close post. Thank you one million and please keep up the gratifying work.

  • Adultfrienndfinder

    I know this website provides quality based posts and other stuff,
    is there any other web site which gives such things
    in quality?

  • adultfriendrfinder en espanol

    Great weblog here! Additionally your website quite a bit up very fast!
    What host are you the use of? Can I get your associate link on your host?
    I want my website loaded up as fast as yours lol

  • adultfrinendfinder

    If you are going for finest contents like myself, simply visit
    this website everyday as it offers quality contents,
    thanks

  • fildena vs cenforce

    What’s up, all is going perfectly here and ofcourse every one is sharing facts, that’s truly fine, keep up writing.

  • cenforce

    I for all time emailed this website post page to all my contacts,
    because if like to read it next my friends will too.

  • buy android installs

    Hi, I do believe this is an excellent web
    site. I stumbledupon it 😉 I’m going to come back yet
    again since I book-marked it. Money and freedom is the greatest way to change,
    may you be rich and continue to help other people.

  • Personal Injury Lawyer

    Great article! That is the kind of info that are meant to be shared across the net.

    Disgrace on the search engines for not positioning this
    post higher! Come on over and consult with my website .
    Thank you =)

  • adultfrienedfinder.c om

    I used to be able to find good advice from your content.

  • modern garden bridges

    What’s up colleagues, fastidious paragraph and nice urging commented
    at this place, I am genuinely enjoying by these.

  • adultfriendfinser

    Appreciation to my father who informed me on the
    topic of this webpage, this webpage is in fact awesome.

  • More about the author

    Hi to all, the contents existing at this web site are in fact
    amazing for people experience, well, keep up the nice work fellows.

  • cenforce fildena

    Hmm is anyone else experiencing problems with the
    images on this blog loading? I’m trying to determine if its a
    problem on my end or if it’s the blog. Any suggestions
    would be greatly appreciated.

  • fildena vs cenforce

    I think the admin of this site is genuinely working hard for his web
    site, because here every data is quality based information.

  • adulrfriendfinder

    Thanks for every other informative website. The place
    else may just I am getting that kind of info written in such a perfect
    way? I have a challenge that I am just now working on, and
    I have been on the look out for such info.

  • find this

    I’m very happy to uncover this great site. I want to to thank you for your time for this fantastic
    read!! I definitely savored every bit of it and i also have
    you saved to fav to check out new information on your site.

  • adlt friend finder

    I am truly pleased to read this weblog posts which carries plenty of useful information, thanks for
    providing these kinds of information.

  • Appreciation to my father who shared with me on the topic of this website, this weblog is in fact
    awesome.

  • Adultfriendfinddr

    Hey I know this is off topic but I was wondering if you knew of any widgets I could add to my blog that automatically tweet my newest twitter updates.
    I’ve been looking for a plug-in like this for
    quite some time and was hoping maybe you would have some
    experience with something like this. Please let me know if you run into anything.
    I truly enjoy reading your blog and I look forward to your new updates.

  • Beatris

    Whoa! This blog looks just like my old one! It’s on a
    completely different subject but it has pretty much the same page layout and design. Superb choice of colors!

  • bridges on garden state parkway

    Hi, I read your blogs regularly. Your humoristic style is awesome, keep it up!

  • AdultFrinendFinder

    You ought to take part in a contest for one of the highest quality websites online.

    I will highly recommend this web site!

  • see this here

    Hey! I realize this is sort of off-topic but I needed to ask.
    Does managing a well-established website like yours take a lot of work?
    I’m brand new to blogging however I do write in my journal on a daily basis.
    I’d like to start a blog so I will be able
    to share my experience and thoughts online. Please let me know
    if you have any kind of recommendations or tips for
    new aspiring blog owners. Thankyou!

  • Merlin

    This is a topic which is near to my heart… Thank you! Where are
    your contact details though?

  • Adultfrriendfinder

    Amazing! Its truly awesome paragraph, I have got much clear
    idea on the topic of from this post.

  • granite garden bridges

    I’ve learn a few good stuff here. Definitely price bookmarking for
    revisiting. I wonder how so much attempt you place to make this sort
    of great informative site.

  • Fastidious replies in return of this difficulty with real arguments and telling
    everything about that.

  • Thanks for ones marvelous posting! I quite enjoyed reading it,
    you are a great author.I will remember to bookmark your blog and may come
    back from now on. I want to encourage you to continue your great work, have a nice day!

  • Mauricio

    Great beat ! I would like to apprentice while
    you amend your web site, how could i subscribe for a
    blog site? The account aided me a acceptable deal.
    I had been a little bit acquainted of this your broadcast offered
    bright clear idea

  • http://malacandra.org

    Thanks for any other informative website. The place else could I am getting that type of information written in such a
    perfect means? I have a mission that I’m simply now working on, and I have been at the glance out for such information.

  • This is really interesting, You are a very skilled blogger. I have joined your feed and look forward to seeking more of your fantastic post. Also, I have shared your website in my social networks!

  • Adultfriendrfinder

    WOW just what I was searching for. Came here by searching for marketing by email

  • adult friend fidner

    This is the perfect blog for everyone who wishes to understand this topic.
    You understand so much its almost tough to argue with you
    (not that I really would want to…HaHa). You certainly put a brand new
    spin on a topic that’s been discussed for ages.
    Wonderful stuff, just excellent!

  • adultfriendfinder english

    Hi there! I simply would like to offer you a huge thumbs up for
    your great info you have here on this post.
    I’ll be returning to your website for more soon.

  • Elena

    Thanks very nice blog!

  • buy ios reviews

    It’s hard to come by well-informed people about this subject,
    but you seem like you know what you’re talking about! Thanks

  • adutlfriendfinder

    Every weekend i used to pay a visit this web page, for the
    reason that i wish for enjoyment, since this this web site conations
    actually fastidious funny data too.

  • AdultFrienedFinder login

    We are a group of volunteers and opening a new scheme in our
    community. Your site offered us with valuable information to work on.
    You have done a formidable job and our whole community will be thankful to
    you.

  • adult friens finder

    Hello, just wanted to say, I loved this article. It was practical.
    Keep on posting!

  • adultfridndfinder

    Its like you learn my thoughts! You appear to know
    a lot approximately this, like you wrote the ebook in it or something.
    I believe that you simply can do with a few p.c. to force the message house a
    bit, however other than that, this is fantastic blog. A fantastic read.
    I’ll definitely be back.

  • AdultFrinendFinder

    I loved as much as you will receive carried out right here.

    The sketch is tasteful, your authored subject matter stylish.

    nonetheless, you command get bought an nervousness over that you wish be
    delivering the following. unwell unquestionably come more formerly again since exactly
    the same nearly very often inside case you shield this hike.

  • adultfrienedfinder log in

    I always emailed this website post page to all my associates,
    because if like to read it then my contacts will too.

  • adultfriendrfinder

    I’m really impressed with your writing skills and also
    with the layout on your weblog. Is this a paid theme or did you modify it yourself?
    Anyway keep up the excellent quality writing, it’s rare to see a nice blog like this one nowadays.

  • fildena cenforce

    Howdy I am so delighted I found your website, I really
    found you by error, while I was searching on Aol for something else, Nonetheless I am here now and would just
    like to say thanks a lot for a incredible post and a all round thrilling blog (I also love the theme/design),
    I don’t have time to read through it all at the moment but I have saved it and also added your RSS feeds, so when I have time I will be back to read more,
    Please do keep up the great job.

  • cenforce vs fildena

    Hmm is anyone else experiencing problems with the images on this
    blog loading? I’m trying to find out if its a problem on my
    end or if it’s the blog. Any suggestions would be greatly appreciated.

  • cenforce vs fildena

    Thanks , I’ve just been looking for information approximately this
    topic for a long time and yours is the best I
    have came upon till now. However, what in regards to the bottom line?
    Are you certain about the source?

  • aldultfriendfinder

    You’re so interesting! I don’t think I’ve read anything like that before.
    So good to find another person with some unique thoughts on this subject.
    Really.. thanks for starting this up. This site is one thing that is
    needed on the web, someone with some originality!

  • aff login

    Genuinely no matter if someone doesn’t understand afterward its up to other visitors that
    they will assist, so here it occurs.

  • fildena cenforce

    What’s Going down i am new to this, I stumbled upon this I’ve found It absolutely useful and it
    has aided me out loads. I’m hoping to give a contribution & assist other users like its
    aided me. Great job.

  • Buy app reviews

    Everything is very open with a really clear description of the
    issues. It was definitely informative. Your website is very helpful.
    Many thanks for sharing!

  • adultfrin

    These are truly enormous ideas in about blogging.
    You have touched some fastidious points here. Any way keep up wrinting.

  • www.nc10088.com

    Want to ask your partner to marry you?

  • This design is spectacular! You obviously know how to keep a reader
    entertained. Between your wit and your videos, I was almost moved
    to start my own blog (well, almost…HaHa!) Great job.
    I really enjoyed what you had to say, and more than that,
    how you presented it. Too cool!

  • consulting

    Very good information. Lucky me I discovered your site by chance (stumbleupon).

    I have book-marked it for later!

  • Marqui Management

    Hmm is anyone else encountering problems with the images on this blog loading?
    I’m trying to determine if its a problem on my end or if it’s the blog.
    Any feedback would be greatly appreciated.

  • adult friendfinder

    Hello very nice blog!! Guy .. Beautiful ..

    Wonderful .. I’ll bookmark your blog and take the feeds also?
    I am satisfied to seek out numerous helpful info right
    here in the submit, we’d like work out more techniques in this regard, thanks for sharing.

    . . . . .

  • adultfriendrfinder

    Good post. I learn something totally new and challenging
    on sites I stumbleupon every day. It will always be
    useful to read through content from other authors and use a little something from their sites.

  • Adultfindfriender

    I know this website offers quality dependent posts and other material, is there any other
    website which gives such information in quality?

  • adultfriendfinder.org

    I am regular reader, how are you everybody? This article posted at this site is genuinely good.

  • AdultFrinendFinder

    Hmm is anyone else encountering problems with the pictures on this blog loading?
    I’m trying to figure out if its a problem on my end or if it’s
    the blog. Any suggestions would be greatly
    appreciated.

  • use drill press

    I’m gone to tell my little brother, that he should also go to see this website on regular basis to take updated from hottest
    news update.

  • adultfriendrfinder

    You really make it appear really easy with your presentation but I in finding this matter to be really something that I think I might by no means
    understand. It kind of feels too complex and extremely extensive for me.
    I’m having a look ahead for your next publish, I
    will try to get the cling of it!

  • Adultfriendfihder

    Wow, this piece of writing is good, my sister is
    analyzing these things, so I am going to let know her.

  • Marqui Management

    This excellent website truly has all of the information and facts I needed concerning
    this subject and didn’t know who to ask.

  • Marqui Management

    It’s very trouble-free to find out any topic on web
    as compared to textbooks, as I found this article
    at this web site.

  • teen health

    I get pleasure from, result in I found exactly what I used to be taking a look for. You have ended my four day lengthy hunt! God Bless you man. Have a great day. Bye

  • This is the right website for everyone who wants to understand this topic.
    You realize a whole lot its almost hard to argue
    with you (not that I really will need to…HaHa).
    You definitely put a fresh spin on a topic which has been written about for a long time.

    Great stuff, just great!

  • Adultfriendrfinder contact

    Admiring the time and energy you put into your site and detailed information you present.

    It’s great to come across a blog every once in a
    while that isn’t the same outdated rehashed material.
    Wonderful read! I’ve bookmarked your site and I’m including
    your RSS feeds to my Google account.

  • Fantastic blog you have here but I was wanting to know if you knew of any community forums that cover
    the same topics discussed here? I’d really like to be a part of
    community where I can get feed-back from other experienced individuals that share the same interest.

    If you have any suggestions, please let me know.
    Bless you!

  • adultfriender review

    Hello friends, how is the whole thing, and what you want to say concerning this paragraph, in my view its in fact remarkable in support of me.

  • using drill

    This is really interesting, You’re a very skilled blogger.
    I have joined your rss feed and look forward to seeking more of your wonderful post.

    Also, I’ve shared your website in my social networks!

  • At this time it looks like Movable Type is the top blogging platform out there
    right now. (from what I’ve read) Is that what you are using on your blog?

  • Marqui Management

    I’m not that much of a online reader to be honest but your blogs really nice, keep it up!
    I’ll go ahead and bookmark your website to come back down the road.
    Cheers

  • Marqui Management

    An impressive share! I have just forwarded this onto a colleague who has been doing a
    little research on this. And he in fact ordered me dinner due to
    the fact that I discovered it for him… lol.

    So allow me to reword this…. Thanks for the meal!!
    But yeah, thanx for spending the time to discuss this matter here on your
    website.

  • Marina

    Quality articles or reviews is the key to interest the people to
    go to see the web site, that’s what this web site
    is providing.

  • aadult friend finder

    It’s remarkable to go to see this site and reading the views
    of all mates on the topic of this article, while
    I am also eager of getting familiarity.

  • adultfriendfindee

    This is a great tip especially to those fresh to the blogosphere.
    Simple but very precise info… Appreciate your sharing this
    one. A must read article!

  • adultfriendfimder

    you’re in reality a good webmaster. The web site loading speed is amazing.
    It kind of feels that you’re doing any unique trick.
    Moreover, The contents are masterwork. you have done a excellent process on this topic!

  • Angelita

    Hello, i read your blog from time to time and i own a similar one and i was just wondering if you get a lot of spam responses?
    If so how do you prevent it, any plugin or anything
    you can advise? I get so much lately it’s driving me mad so any help is very much appreciated.

  • www adult friend finder

    Why viewers still use to read news papers when in this technological
    globe the whole thing is available on web?

  • garden and gun leon bridges

    It’s very easy to find out any topic on net
    as compared to books, as I found this piece of writing at this site.

  • AdultFrienedFinder login

    Hi! This is kind of off topic but I need some guidance
    from an established blog. Is it very hard to set up your own blog?
    I’m not very techincal but I can figure things out pretty
    fast. I’m thinking about making my own but I’m not sure
    where to start. Do you have any points or suggestions?

    With thanks

  • Adultftiendfindet

    hey there and thank you for your info – I’ve certainly picked up anything new from right here.
    I did however expertise a few technical points using this website, since
    I experienced to reload the website lots of times previous to I could get it to load correctly.
    I had been wondering if your web host is OK? Not that I’m complaining, but slow loading instances
    times will sometimes affect your placement in google and could damage
    your high-quality score if advertising and marketing with Adwords.
    Anyway I’m adding this RSS to my e-mail and could look out for
    a lot more of your respective fascinating content. Make sure you update this
    again soon.

  • Hurrah, that’s what I was searching for, what a data!

    present here at this webpage, thanks admin of this web site.

  • garden bridges design plans

    It’s amazing to go to see this web site and reading the views of all colleagues on the topic of this post,
    while I am also keen of getting knowledge.

  • cenforce vs fildena

    I’ve been browsing online more than 2 hours today, yet I never found any interesting article like yours.
    It is pretty worth enough for me. Personally, if all site owners
    and bloggers made good content as you did, the net will be much more useful than ever before.

  • garden bridges menards

    I am not positive where you are getting your info, however great topic.
    I needs to spend a while learning more or working out more.
    Thank you for magnificent information I was on the lookout for this information for my mission.

  • nuage.alletec.com

    I constantly spent my half an hour to read
    this weblog’s content everyday along with a cup of coffee.

  • automotive website

    Nice post. I was checking constantly this blog and I am impressed! Extremely helpful info specially the last part 🙂 I care for such info much. I was seeking this certain information for a long time. Thank you and good luck.

  • Florida

    Thank you for the auspicious writeup. It in fact was a amusement
    account it. Look advanced to more added agreeable from you!
    By the way, how could we communicate?

  • http://kanikuly.kz

    Wow that was unusual. I just wrote an really long
    comment but after I clicked submit my comment didn’t show up.
    Grrrr… well I’m not writing all that over again. Anyways, just wanted to say great blog!

  • Thanks on your marvelous posting! I certainly enjoyed reading it,
    you could be a great author.I will ensure that
    I bookmark your blog and will often come back at some point.
    I want to encourage you to continue your great writing, have a nice afternoon!

  • sauna installation boston

    This text is worth everyone’s attention. Where can I find out more?

  • definition of art

    Thank you for the auspicious writeup. It in fact was a amusement account it. Look advanced to far added agreeable from you! By the way, how can we communicate?

  • These are really impressive ideas in regarding blogging.
    You have touched some nice factors here. Any way keep
    up wrinting.

  • pid542304

    Heya i am for the first time here. I came across this board and I
    find It truly useful & it helped me out a lot. I hope to give something back and aid
    others like you helped me.

  • cenforce

    WOW just what I was looking for. Came here by searching for Full Review

  • cenforce vs fildena

    Please let me know if you’re looking for a article author for
    your blog. You have some really good articles and I believe I would be a good asset.
    If you ever want to take some of the load off, I’d absolutely love to write some content for your
    blog in exchange for a link back to mine. Please shoot me an e-mail if interested.
    Thank you!

  • about us

    Just want to say your article is as astonishing.
    The clearness to your post is just cool and i could assume you are knowledgeable in this subject.
    Well with your permission let me to grab
    your RSS feed to stay updated with impending post.
    Thanks 1,000,000 and please continue the enjoyable work.

  • sauna installation boston

    An interesting discussion is worth comment. There’s no doubt that
    that you should write more about this subject, it might not be a
    taboo matter but generally folks don’t talk
    about such subjects. To the next! Kind regards!!

  • oak garden bridges

    Thanks for ones marvelous posting! I definitely enjoyed reading
    it, you might be a great author.I will always bookmark your
    blog and will come back very soon. I want to encourage continue your great
    work, have a nice morning!

  • Tribal loans

    A pеrson essentially help to make critically articles
    I’d state. Тһis is the very fіrst time I frequented
    your website pafe and սp to now? I surprised with the
    analysіs you made to create this particular put up amazing.
    Great proceѕs!

  • xe cào cào mini 50cc

    Hi there very nice web site!! Guy .. Excellent ..
    Wonderful .. I will bookmark your site and take the feeds also?
    I am satisfied to find a lot of useful information right here within the publish, we need develop more techniques on this regard, thanks for
    sharing. . . . . .

  • garden bridges london

    You actually make it appear so easy along with your
    presentation however I to find this matter to be really something which
    I feel I might by no means understand. It seems too complex and extremely broad for
    me. I am looking forward to your subsequent submit, I’ll attempt to get the cling of it!

  • sauna installation cost

    Hi there, You have done a great job. I will definitely
    digg it and personally suggest to my friends. I am sure they’ll be benefited from this web site.

  • http://www.qhnbld.com

    My brother recommended I might like this blog.
    He was entirely right. This post actually made my day. You cann’t imagine simply how much time I had
    spent for this info! Thanks!

  • home

    Hey there would you mind letting me know which webhost you’re using?
    I’ve loaded your blog in 3 different browsers
    and I must say this blog loads a lot quicker then most.
    Can you suggest a good hosting provider at a reasonable
    price? Kudos, I appreciate it!

  • Magda

    If some one wishes expert view on the topic of blogging and site-building afterward i propose him/her to
    visit this blog, Keep up the pleasant work.

  • Hi! I just wanted to ask if you ever have any issues with hackers?
    My last blog (wordpress) was hacked and I ended up losing a few months of hard work due to no backup.
    Do you have any solutions to prevent hackers?

  • It’s great that you are getting ideas from this post as well as from our discussion made at this place.

  • What’s up, this weekend is fastidious in favor of me, since
    this occasion i am reading this enormous informative
    article here at my house.

  • Appreciate the recommendation. Will try it out.

  • garden bridges design plans

    Hello, for all time i used to check blog posts here early in the break of day, for the reason that i like
    to gain knowledge of more and more.

  • seks tantryczny

    There’s definately a great deal to find out about this topic.
    I like all the points you have made.

  • garden bridges for sale near me

    I’d like to thank you for the efforts you’ve put in penning
    this blog. I really hope to view the same high-grade content by you in the future as well.
    In fact, your creative writing abilities has motivated me to get my own, personal website now 😉

  • Definitely believe that which you stated.
    Your favorite justification seemed to be on the net the simplest thing to
    be aware of. I say to you, I certainly get irked while people think about worries that they just don’t know
    about. You managed to hit the nail upon the top and defined out the whole thing without having side effect ,
    people could take a signal. Will probably be back to get more.
    Thanks

  • Eugene

    Hi, There’s no doubt that your web site could be
    having internet browser compatibility issues. When I look at your web site in Safari, it looks fine however, when opening in IE, it’s got some overlapping issues.
    I merely wanted to provide you with a quick heads up!
    Aside from that, wonderful website!

  • I’m really impressed with your writing skills and also with
    the layout on your weblog. Is this a paid theme or did you customize it yourself?
    Either way keep up the excellent quality writing, it’s rare to
    see a great blog like this one today.

  • Rosalinda

    Great beat ! I would like to apprentice while you amend your web site, how could i subscribe for a blog website?
    The account aided me a applicable deal. I have been tiny bit acquainted of this your broadcast offered shiny clear idea

  • masaz tantryczny

    I wanted to thank you for this fantastic read!! I certainly enjoyed every little bit of it.
    I have you book-marked to look at new things you post…

Leave a Comment

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Not readable? Change text. captcha txt

Start typing and press Enter to search